Trasferta a Stoccarda 1987

La partita nel mondo

Forse è per l’universalità del soggetto che la rende comprensibile ed avvincente sotto qualsiasi latitudine, o forse per la sontuosità scenografica dei suoi costumi capaci di rinverdire i mitici fasti della Serenissima Repubblica di San Marco,
sta di fatto che la Partita a Scacchi a Personaggi Viventi è uno degli spettacoli italiani storico-folkloristici più richiesti e rappresentati nel mondo.

BRUXELLES - Expo ’58

Alla prima uscita di Marostica parteciparono oltre 300 giovani figuranti che raggiunsero Bruxelles a bordo di sei autobus; fu la prima uscita fuori dai confini italiani, un evento unico per quei tempi. La Partita a Scacchi fu giocata sul Grand Place di Bruxelles alla regia vi era di Gianrico Becher, veneziano che da tempo lavorava alla Fenice. In quell’occasione fu donata a Re Baldovino di Belgio una scacchiera in porcellana realizzata in due soli esemplari (il secondo è esposto nel Museo dei costumi della Partita a Scacchi). Grazie ad un importante finanziamento ministeriale concesso per la partecipazione all’Expo ’58, la Pro Marostica riuscì a realizzare tutti i costumi della Partita.

1958

New York - Philadelhia

Il ministero degli Affari Esteri e Giuseppe Cassini, Console di Filadelfia, invitarono il gruppo dei Vessilliferi e Musici della Partita a Scacchi, guidati dal presidente della Pro Marostica Francesco Filippi, alle cerimonie della festa nazionale del 2 Giugno 1984. Le esibizioni si svolsero nella City di Filadelfia, ad Atlantic City per l’inaugurazione di un noto hotel e casinò e a New York nei pressi di Wall Street.

1984

Los Angeles - Giochi della XXIII Olimpiade

I Ministeri del Turismo e degli Affari Esteri scelsero i figuranti della Partita a Scacchi come rappresentanti della storia e del folklore italiano; parteciparono così, assieme ad altri 5000 giovani nei costumi tradizionali di tutto il mondo, alla cerimonia d’apertura dei XXIII Giochi Olimpici al Coliseum Stadium di Los Angeles, alla presenza del Presidente Americano Ronald Reagan.

1984

Vancouver - EXPO ’86

La Partita a Scacchi fu invitata a rappresentare l’Italia come miglior spettacolo storico giocato all’aperto; parteciparono alla manifestazione 120 figuranti marosticensi e 250 canadesi in cinque spettacoli durante l’Italian Day, alla presenza del Capo dello Stato Francesco Cossiga e del Ministro degli Esteri Giulio Andreotti. I Vessilliferi si esibirono anche al padiglione Italia alla presenza del Sottosegretario agli Esteri On. Susanna Agnelli e del Commissario Straordinario dell’Expo On Turchi.

1986

Stoccarda

Dalla collaborazione tra Ministero degli Esteri, Regione Veneto e la Regione di Baden - Wuttemberg, nacque la settimana dedicata alla nostra regione. La Partita a Scacchi fu rappresentata a Stoccarda dentro le mura dell’Alte Schlöss, a Karlsrhue di fronte al castello imperiale e a Swabisch Hall sulla piazza medievale. Oltre ai gruppi impegnati, scacchiera, musici, vessilliferi, dame e gentiluomini, vennero reclutati figuranti locali.

1987

Roma - Mondiali Atletica Leggera

Allo Stadio Olimpico di Roma si aprirono i campionati Mondiali di Atletica Leggera con una cerimonia festosa e ricca di richiami storici; Marostica porta la sua Partita a Scacchi che, per la prima volta, si svolse su un telone a scacchi bianchi e azzurri. La trasferta si concluse con l’udienza privata del Papa Giovanni Paolo II con alcuni figuranti

1987

SAN PAULO

Il gemellaggio tra Saō Bernardo do Campo e Marostica portò la Partita a Scacchi in trasferta nel Sud America. Oltre 130 figuranti marosticensi assieme ad alcuni personaggi locali misero in scena quattro rappresentazioni viste da circa 20.000 spettatori. Il Castello Inferiore fu fotografato e ricostruito in grandezza naturale in ogni suo dettaglio.

1991

Chicago - Denver

Il 1992 è l’anno delle “colombiadi” e le avventure di Cristoforo Colombo furono celebrate dalle comunità italo/americane. Il comune di Chicago fece chiudere la Michigan Avenue per permettere la sfilata dei marosticensi con trombe e tamburi in testa. La Partita fu poi giocata sulla centralissima Daley Plaza. Qualche giorno dopo, a Denver, lo spettacolo venne messo in scena nell’arena cittadina grazie al vice Console Scodro, al corpo di ballo delle scuole locali che montò la coreografia seguendo i video inviati e alla comunità italiana locale che ricostruì perfettamente le torri della scacchiera.

1992

Toronto

Toronto ospitò Marostica nella cornice della CNE: CANADIAN NATIONAL EXIBITION La Partita a Scacchi fu messa in scena nel padiglione italiano con l’aiuto di figuranti locali che fecero da sfondo allo spettacolo.

1997

Lugano

La Partita a Scacchi fu messa in scena sulla centrale Piazza della Riforma in occasione di una celebrazione di un’importante banca svizzera che offrì lo spettacolo Ai suoi soci e alla cittadinanza di Lugano. La trasferta impiegò circa 140 figuranti.

2001

Melbourne

La Regione Veneto e lo Stato del Victoria organizzarono Veneto Week, manifestazione pensata per la promozione della storia e della cultura veneta. La Partita a Scacchi ha avuto l'onore di rappresentare l'eccellenza delle manifestazioni folcloristiche venete; 130 figuranti marosticensi assieme a 200 australiani di origine veneta misero in scena quattro spettacoli all’interno del Vodafone Arena di Melbourne.

2003